Ass. “Il Samaritano” – Liceo Statale “Giuseppe Rechichi” – Al via il percorso di Alternanza Scuola-Lavoro

“UNO SPIRITO FORTE, UN CUORE TENERO” – Le voci dei nostri ragazzi per il racconto del Treno della Memoria 2019
9 marzo 2019
ALDO MORO E PEPPINO IMPASTATO: LA MEMORIA CHE GENERA IMPEGNO
10 maggio 2019
Show all

Ass. “Il Samaritano” – Liceo Statale “Giuseppe Rechichi” – Al via il percorso di Alternanza Scuola-Lavoro

11.03.2019 – L’incontro con il nostro parroco don Pino Demasi e con Giuseppe Politanò, del Centro Polifunzionale Padre Pino Puglisi, ha dato il via oggi al percorso di Alternanza Scuola-Lavoro che vede protagoniste 4 ragazze e 2 ragazzi, del Liceo Statale “G. Rechichi” di Polistena, presso le strutture dell’Associazione “Il Samaritano” e del Centro di Aggregazione Giovanile “Luigi Marafioti”.

Come negli scorsi anni, anche quest’anno, “Il Samaritano” e le altre realtà associative che fanno capo alla Parrocchia Santa Marina Vergine hanno rinnovato la loro disponibilità ad accogliere studenti e studentesse del percorso di Alternanza per promuovere e incentivare pratiche di condivisione e di relazione utili alla crescita e alla formazione dei giovani liceali affinché possano allargare il loro sguardo sul mondo e sulle politiche sociali da utilizzare per contrastare ogni forma di povertà.

Gli studenti che quest’anno cammineranno insieme a noi saranno impegnati in attività di sostegno scolastico rivolte a minori a rischio, in attività ludico-ricreative, in momenti laboratoriali ed in percorsi di formazione e informazione.

Abitando e vivendo il Centro di Aggregazione gli alunni saranno protagonisti, insieme ai volontari del Servizio Civile Nazionale e ad altri tirocinanti, di una storia di riscatto che pone al centro il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla ‘ndrangheta come strumento di riscatto per una comunità intera.

Gli spazi del Centro saranno il luogo in cui si metteranno a frutto competenze e creatività per far vivere momenti di crescita educativa e momenti di gioco e svago ai bambini e alla bambine che lo abitano.

I percorsi di crescita hanno sempre a che fare con la capacità di vivere esperienze di vita vera ogni giorno e l’incontro con le difficoltà e le marginalità dei nostri giorni rappresentano la forza e l’energia con la quale vivere da protagonisti il nostro tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *