PERCORSI LABORATORIALI TRA PASSIONI E AMICIZIA – CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE “LUIGI MARAFIOTI”

RIPARTONO LE ATTIVITA’ DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE “LUIGI MARAFIOTI”
14 settembre 2018
Polistena, il regno liberato di don Pino. Cronache dall’Italia dei “don” – di Nando dalla Chiesa
20 novembre 2018
Show all

PERCORSI LABORATORIALI TRA PASSIONI E AMICIZIA – CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE “LUIGI MARAFIOTI”

La scorsa settimana sono ripartite, per il terzo anno consecutivo, le attività laboratoriali promosse e organizzate dal Centro di Aggregazione Giovanile “Luigi Marafioti”.

Teatro, cucina, scultura del legno e sartoria sono i 4 laboratori che vedranno impegnati i ragazzi durante quest’anno sociale, essi nascono con l’obiettivo di aiutare i ragazzi ad instaurare profonde e significative relazioni con i loro coetanei, di aiutarli ad affinare abilità e a liberare la loro creatività.

I laboratori, totalmente gratuiti, vedono impegnati i ragazzi una volta a settimana all’interno delle sale del Centro Polifunzionale Padre Pino Puglisi, bene confiscato alla ‘ndrangheta e assegnato alla Parrocchia Santa Marina Vergine, Duomo di Polistena guidato da don Pino Demasi. L’organizzazione di tale iniziativa si è resa possibile soprattutto grazie al contributo di volontari che hanno messo a disposizione del Centro e dei più piccoli le loro competenze artistiche in maniera gratuita, nel segno della prossimità e della condivisione.

I laboratori e le numerose iscrizioni ricevute rappresentano, inoltre, la bellezza della rete sociale che si sta costruendo sul territorio tra attori sociali come il nostro Centro e le Istituzioni scolastiche cittadine, uniti in un processo sinergico di cambiamento culturale della nostra comunità territoriale.

Organizzare tali iniziative all’interno Centro Polifunzionale Padre Pino Puglisi rappresenta una forma alternativa di formazione per le diverse generazione che abitano e vivono Polistena e il territorio della Piana di Gioia Tauro. Vivere in prima persona l’esperienza del riutilizzo sociale dei beni confiscati è un gesto concreto di contrasto alle mafie e alle logiche di prepotenza che spesso hanno bloccato e bloccano lo sviluppo delle nostre comunità.

L’iniziativa dei laboratori si unisce all’esperienza del sostegno scolastico, già partita qualche mese fa, che ha come protagonisti circa 35 bambini e bambine, provenienti da contesti differenti, accompagnati in percorsi di studio e crescita dai volontari del Servizio Civile Nazionale in servizio presso la Parrocchia Santa Marina Vergine con il progetto “Laboratorio di legalità -2”.

Continua, infine, il programma di iniziative aperte al pubblico: il Cineforum per adulti, il Cineforum per bambini e la novità delle letture condivise che sta coinvolgendo giovani e adulti.

Grazie ai beni confiscati alle mafie restituiti alla collettività si sta costruendo una nuova umanità fondata sulla fraternità, sulla solidarietà e sulla reciprocità che illumina esperienze di sostegno tra le diverse generazioni e genera fiducia.

Nel segno del riscatto continueremo a lavorare con gli altri e per gli altri, consapevoli che quello che stiamo facendo cambia la vita delle persone e migliora il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *